Cavalieri Teutonici

Definizione

Mark Cartwright
da , tradotto da Luca Zadra
pubblicato il
X

Testo originale in inglese: Teutonic Knight

Teutonic Knight (by Unknown Artist, Public Domain)
Cavaliere Teutonico
Unknown Artist (Public Domain)

Un cavaliere medievale teutonico era un appartenente dell'ordine militare cattolico Deutscher Orden od Ordine Teutonico, ufficialmente fondato nel marzo del 1198. La prima missione dei cavalieri teutonici fu di aiutare a riconcquistare Gerusalemme dagli Arabi nella Terza Crociata (1187-1192), e durante questo tentativo fallito essi organizzarono un ospedale all'esterno di Acri durante l'assedio della città. All'ospedale era garantito lo status di ordine militare indipendente da parte del papa, ed i cavalieri non si tirarono mai indietro. Il Medio Oriente si rivelò troppo difficile da mantenere, ma l'ambizioso ordine militare spostò di conseguenza semplicemente la propria attenzione sulla conversione dei Cristiani e sulla concquistadi territori in Europa centrale ed orientale. Con la loro famosa croce nera su di una tunica bianca, gli austeri cavalieri teutonici divennero esperti commercianti e diplomatici, ritagliandosi vaste fasce di territorio dalla loro base in Prussia e costruirono castelli attraverso l'Europa dalla Sicilia alla Lituania.

Fondazione: La Terza Crociata

La Terza Crociata venne lanciata da papa Gregorio VIII a seguito della cattura di Gerusalemme nel 1187 da parte di saladino, il sultano di Egitto e Siria (r. 1174-1193). Benchè condotta dalla crema della nobilità europea, il progetto fu pieno di problemi, a cominciare dalla morte accidentale durante il viaggio di Federico I Barbarossa (re di Germania e del Sacro Romano Impero, r. 1152-1190). L'annegamento prematuro del Barbarossa conseguì nel ritorno a casa della maggior parte del suo esercito in preda al dolore, ma alcuni cavalieri tedeschi continuarono il viaggio e presero parte all'assedio di Acri che terminò nel luglio del 1191. Nonostante ulteriori successi, i Crociati riuscirono solo ad arrivare in vista di Gerusalemme e nessun tentativo venne fatto per attaccare la città santa. Piuttosto, il controllo di un piccolo lembo di territorio attorno ad Acri venne negoziato oltre al trattamento sicuro per i futuri pellegrini cristiani in viaggio verso la Terrasanta.

Rimuovi la pubblicità

Advertisement

COME ALTRI ORDINI MILITARI DEL PERIODO MEDIEVALE, L'ORDINE TEUTONICO ERA UNA COMBINAZIONE DI DUE MODELLI DI VITA: CAVALIERATO & MONASTERO.

Ad Acri, c. 1190, un corpo di cavalieri tedeschi aveva fondato un ospedale da campo (così come i loro connazionali avevano fatto a Gerusalemme nel 12° secolo) dedicato a Santa Maria. Nel marzo del 1198 papa Innocenzo III (r. 1198-1216) aveva dato garanzia ad i suoi appartenenti dello status quale ordine militare indipendente con il nome Fratres Domus hospitalis sanctae Mariae Teutonicorum (Fratelli dell'Ospedale Tedesco di Santa Maria). Dunque l'ordine venne istituito che più tardi venne meglio conosciuto come l'Ordine Teutonico ed i propri aderenti come cavalieri Teutonici. Come altri ordini militari del periodo medievale (per es. i Cavalieri Templari ed i Cavalieri Ospitalieri), era una combinazione di due modelli di vita: cavalierato e monastero.

L'ordine acquisì parti di territori del Medio-Oriente controllato dai Crociati, e costruì una manciata di castelli, specialmente intorno ad Acri. Essenzialmente, l'ordine aveva il compito di difendere le acquisizioni Crociate. Inoltre, l'ordine aveva territori in Cilicia grazie alle strette relazioni con gli Armeni ivi stanziati che li consideravano quale contrappeso ai Cavalieri Templari. Il quartier generale dell'ordine venne stabilito nella fortezza di Montfort (Qal'at Qurain) sulle colline della Galilea, a nord-est di Acri, ed i Cavalieri Teutonici rinominarono il castello Starkenberg. L'ordine aveva due fortezze importanti nelle Cilicia orientale ed avrebbero costantemente acquisito ulteriore terra, inclusi territori in Grecia, Italia, ed in centro Europa.

Rimuovi la pubblicità

Advertisement

Organizzazione & Reclutamento

L'ordine era condotto da un Gran Maestro (Hochmeister) che veniva scelto da un collegio elettorale e che era tenuto a consultare i suoi alti ufficiali e comandanti. Nel 15° secolo, vi fu un secondo maestro in Livonia (regione storico-geografica baltica che si trova in Lettonia) che divenne sempre più indipendente dall'ordine basato nell'allora sede in Prussia. Alle volte accadeva che un maestro veniva deposto dai suoi ufficiali, ed effettivamente vi fu un caso di omicidio di un maestro particolarmente impopolare. L'ordine controllava molte terre in Europa ed in Medio Oriente, i territori si suddividevano in province amministrative o ballein, ognuna governata da un landmeister.

Extent of the Teutonic Order c. 1300 CE
Estensione dell'Ordine Teutonico c. 1300.
Marco Zanoli (CC BY-SA)

La maggior parte delle reclute dei molti castelli-conventi sparpagliati sui territori Teutonici erano Germanici, provenienti dalla Franconia e dalla Turingia, dalle zone del Reno, e da altri territori germanici. I cavalieri (ritter) o fratelli, solitamente aristocratici sebbene di solito appartenenti dei ranghi inferiori, erano distribuiti tra molteplici commende ed assommavano ovunque tra i 10 e gli 80 appartenenti. Come in altri ordini militari, le reclute prendevano i voti monastici di povertà, castità, ed obbedienza. Le motivazioni per farne parte includevano le ricompense nella vita successiva promessa a coloro che affrontavano le crociate nel nome di Dio, l'opportunità per l'avventura ed una promozione, ed anche semplicemente per pasti regolari ed un posto per dormire.

Rimuovi la pubblicità

Advertisement

I coloni tedeschi potevano entrare nell'ordine ma normalmente solo come preti o semi-fratelli inservienti (halb-brüder). Ogni castello-convento aveva anche un contingente di balestrieri locali e personale non-combattente quali servitori ed artigiani. Infine, cavalieri stranieri non erano estranei in quanto l'ordine ufficialmente era internazionale, anche se la maggior parte dei reclutati provenivano dai territori tedeschi. Il totale degli adepti della confraternita fluttuava a secondo delle battaglie e dei territori concquistati o perduti. In Prussia, per esempio, vi erano 700 aderenti nel 1379, 400 nel 1450, 160 nel 1513 e 55 nel 1525. Il numero complessivo dei cavalieri dell'ordine presumibilmente non andò mai oltre i 1,300 circa.

LE COMMENDE OFFRIVANO ADDESTRAMENTO, RESIDENZA e UN POSTO DOVE RITIRARSI PER GLI ADEPTI DELL'ORDINE, COSI' COME AIUTO ALLE COMUNITA' LOCALI.

L'ordine produceva reddito attraverso bottini di guerra e dai territori concquistati, ma vi erano anche dei flussi consistenti e regolari di fondi provenienti da scambi commerciali e dall'affitto dei terreni, così come donazioni che potevano essere in forma di denaro contante, beni, o terre. Alcuni cavalieri-fratelli erano soggetti al pagamento di un tributo quando entravano e tasse sulle popolazioni locali vennero introdotte nei territori Teutonici nel 15° secolo. Ciò divenne necessario in quanto l'ordine aveva bisogno di più cavalieri di quelli che riusciva a reclutare attivamente e quindi si vide forzato a pagare mercenari per raggiungere i propri obiettivi. Le commende offrivano addestramento, residenza, ed un posto dove ritirarsi per gli adepti dell'ordine, così come aiuto alle comunità locali attraverso i propri ospizi, ospedali, scuole e cimiteri. L'ordine edificò anche chiese, provvedendo alla loro manutenzione e fornendo supporto agli artisti per la loro decorazione.

Uniformi & Regolamenti

L'ordine era, soprattutto, famoso per i propri cavalieri bene addestrati e bene armati, così come le loro fortezze solide in pietra. I cavalieri teutonici indossavano capi con croci ner su sfondo bianco o con una bordatura bianca. Queste croci potevano trovarsi su scudi, soprabiti bianchi (dal 1244), elmi, ed insegne. I mezzi-fratelli invece indossavano il colore grigio al posto del completo bianco riservato ai cavalieri.

Rimuovi la pubblicità

Advertisement

Teutonic Knights Entering Marienburg Castle
Cavalieri Teutonici entrano al Castello di Marienburg
Carl Steffeck (Public Domain)

I cavalieri Teutonici dovevano seguire un buon numero di regole rigide, più che in altri ordini militari. La barba era consentita ma non i capelli lunghi ed ogni ostentazione di abbigliamento od equipaggiamento era disapprovato. Ai cavalieri non era consentito avere denaro o proprietà personali, ed anche il loro limitato abbigliamento non poteva essere tenuto in armadi sottochiave. Diversamente da altri ordini, prima del 15° secolo, i cavalieri Teutonici non disponevano di sigilli personali o di monumenti funerari. Gli stemmi personali erano proibiti. Un altro divieto era qualsiasi tipo di intrattenimento eccessivo (si potrebbe discutere di qualsiasi genere, eccessivo o meno). I cavalieri non potevano giostrare nei tornei medievali, nè mischiarsi socialmente con altri tipi di cavalieri e non potevano intraprendere nella maggior parte dei generi di caccia. Il tedio poteva essere tenuto a bada dall'unico passatempo consentito: l'intaglio del legno.

Crociate Europee: Prussia & Livonia

L'ordine venne colpito da disastro nel 1244 quando il Regno di Gerusalemme cadde nelle mani del sultano d'Egitto Ayyubid. Nella battaglia di La Forbie vicino a Gaza, un devastante numero di cavalieri Teutonici, tra i 437 ed i 440 vennero uccisi. Nel 1271 i Mamelucchi di Egitto e Siria catturarono la fortezza di Montfort, rimuovendo di fatto l'influenza Teutonica dal Medio Oriente, anche se questi si aggrapparono in un nuovo quartier generale in Acri fino alla caduta della città nel 1291, di nuovo per mano dei Mamelucchi. Guidati da un nuovo Gran Maestro, Conrad von Feuchtwangen, l'ordine si trasferì a Venezia. Successivamente, nel 1309, condotti dal nuovo maestro Siegfried von Feuchtwangen, il quartier generale venne spostato nuovamente, questa volta presso un convento fortificato a Marienburg in Prussia. Questa ubicazione era più pratica a seguito dell'abbandono delle questioni politiche in Medio Oriente ed il concentrarsi sul nord e centro Europa, dove i cavalieri avevano già condotto delle campagne (Ungheria nella prima decade del 13° secolo e Prussia a partire dal 1228).

I CAVALIERI TEUTONICI CONDUSSERO CROCIATE NELLA PRUSSIA e L'AREA DEL BALTICO PRINCIPALMENTE CONTRO PAGANI LITUANI e RUSSI ORTODOSSI.

Nel corso del 13° e 14° secolo i cavalieri Teutonici cattolici condussero crociate nella Prussia e nell'area del Baltico principalmente contro pagani Lituani e Russi ortodossi, ma poichè l'ordine era orientato ad un'espansione fine a se stessa, molte altre nazionalità vennero combattute oltre alle altre. Il territorio a lungo disputato tra Prussia e Livonia fu un terreno di caccia particolarmente felice, ed i cavalieri Teutonici giunsero infine a governare l'intera Prussia. Vi furono numerose rivolte da parte dei Prussiani sotto il dominio Teutonico, soprattutto nel 1260, e le continue guerre furono feroci. Vi furono anche battute d'arresto militari, in particolare contro i Russi sul Lago Peipus nel 1242. L'ordine oltretutto non fu esente da controversie, ricevendo accuse di pratiche tutt'altro che cristiane nei confronti di compagni di fede. I cavalieri Teutonici furono accusati di massacri di cristiani in Livonia, devastazioni di chiese secolari, impedimento di conversioni, e commercio con i pagani. Indubbiamente, è stato affermato che molti pagani in centro Europa resistevano alla cristianizzazione solo perchè non volevano vivere sotto il manganello minaccioso dei cavalieri Teutonici. Nel 1310 il papa promosse un'investigazione, ma non ne emerse nulla, e l'ordine resistette ad un danno di reputazione. Vi fu anche un qualche riconoscimento che le accuse erano state diffse dagli ordini rivali e da nemici.

Rimuovi la pubblicità

Advertisement

Marienburg (Malbork) Castle
Castello di Marienburg (Malbork)
Gregy (CC BY-SA)

L'ordine Teutonico ebbe successo nell'acquisizione di nuovi territori, soprattutto Danzica e la Pomerania orientale nel 1308 e l'Estonia settentrionale nel 1346. Vi fu una grande vittoria contro i Lituani, ed il prestigio delle campagne dell'ordine in Prussia e Livonia attrasse nobili da tutta Europa, incluso il futuro Enrico IV d'Inghilterra (r. 1399-1413). Comunque, quando i Lituani formalmente si convertirono al cristianesimo nel 1389, l'ideale della crociata perse il suo scopo. Da quel momento, divenne chiaro che i Cavalieri Teutonici erano principalmente interessati nella politica e nei bottini piuttosto che la conversione mentre le guerre si protraevano. Quando i Lituani ed i Polacchi unirono le proprie forze con i Russi ed i Mongoli, insieme a molti altri stati alleati più piccoli, l'ordine Teutonico fu a rischio di estinzione. Alla battaglia di Tannenburg, il 15 luglio 1410, un esercito di Cavalieri Teutonici venne annientato, e nel 1457. il quartiere generale di un ordine secolare oramai assai ridotto dovette essere trasferito a Konigsberg. L'ordine Teutonico continuò ad essere attivo dal suo ramo in Livonia nel corso del 16° secolo, ed ora si concentrava principalmente in combattere, senza grande successo, Russi scismatici e Turchi Ottomani. L'ordine secolarizzato (dal 1525 in Prussia e dal 1562 in Livonia) continuò ad esistere come unità militare minore, combattendo le armate Tedesche ed Austro-Asburgiche fino al 18° secolo, ed esiste tutt'oggi come una organizzazione non militare che fornisce supporto a comunità con assistenza sanitaria, progetti per il benessere e patrocinii per gli artisti. Gli archivi dell'ordine, oggi in Vienna, sono una fonte storica di inestimabile valore sul periodo medievale e sul funzionamento degli ordini militari in generale.

Conseguimenti

L'Ordine Teutonico godette di molti successi nel corso dei secoli, così come fallimenti militari - in particolar modo la difesa della Terrasanta e contro i Russi, ma conseguì i due obiettivi che si era sempre proposto: diffondere la Cristianità ed aiutare i poveri ed i bisognosi. L'ordine convertì un gran numero di pagani ovunque concquistava territori, per poi amministrare tali territori con immigranti tedeschi quale parte di una colonizzazione sistematica. L'ordine diffuse tecnologia, ad esempio costruendo un immenso mulino a acqua a Danzica all'inizio del 14° secolo. Le capacità commerciali erano rinomate in tutta Europa, così come lo erano le capacità diplomatiche che portarono a coniare il proverbio: "Se sei così intelligente, vai ad ingannare i signori della Prussia". In un certo senso, l'ordine fu vittima dei suoi stessi successi in quanto le proprie capacità amministrative e commerciali spesso lo portarono in conflitto con altre potenze. Inoltre, quando i nemici storici si convertirono al Cristianesimo, lo scopo primcipale dell'ordine Teutonico cessò di esistere.

Info traduttore

Luca Zadra
Luca Zadra è laureato in Scienze Politiche presso l'Università LUISS di Roma. Ha lavorato nel turismo culturale concentrandosi su economia verde ed ecosistemi. Attualmente risiede in Svezia dove tiene brevi corsi e conferenze sulla cultura e le tradizioni italiane.

Info autore

Mark Cartwright
Mark è autore di opere storiche e vive in Italia. Si interessa in particolare di ceramica, architettura, mitologia di tutto il mondo e di scoprire le idee comuni a tutte le civiltà. Ha un Master in Filosofia politica ed è il Direttore Editoriale della WHE.

Cita questo lavoro

Stile APA

Cartwright, M. (2018, luglio 11). Cavalieri Teutonici [Teutonic Knight]. (L. Zadra, Traduttore). World History Encyclopedia. Estratto da https://www.worldhistory.org/trans/it/1-17154/cavalieri-teutonici/

Stile CHICAGO

Cartwright, Mark. "Cavalieri Teutonici." Tradotto da Luca Zadra. World History Encyclopedia. Modificato il luglio 11, 2018. https://www.worldhistory.org/trans/it/1-17154/cavalieri-teutonici/.

Stile MLA

Cartwright, Mark. "Cavalieri Teutonici." Tradotto da Luca Zadra. World History Encyclopedia. World History Encyclopedia, 11 lug 2018. Web. 26 gen 2022.